• Admin

ALTRI ABBRACCI



E nel tuo abbraccio, mia cara, mi abbraccio.


E nel tuo abbraccio perdo peso e levito, infuocata di musica, nel nostro squarcio di verità.

Nel vigore dei miei respiri spezzati, ad ogni sollevarsi ed arrendersi del mio petto che preme contro il tuo, dovresti sentirlo tutto il senso dell’impermanenza.

Dovresti sentirli saltare tutti i punti che la tengono attaccata, la mia pelle. Strapparsi come un vestito, a partire dai lembi delicati del viso, e lasciarmi nuda e avvolta di luce.


Rivolgi i tuoi occhi dentro, dove possiamo davvero incontrarci. Passa dalla mia parte, io sono già dalla tua e batto al ritmo di un solo cuore.

Ondeggia con me e fluisci di piacere, in quale altra direzione vorresti andare se non in questa?

Abbracciami tutta e piano e sempre, che prendiamo in giro l’eternità.

Avvolgi il frinìo di cicala dei tuoi pensieri dentro ad una spessa cuccia di ovatta, che non lo voglio più sentire.


Ora salto e la prendo al volo quella nota così piena, e ci saliamo sopra, per vedere dall’alto quella che chiamavamo vita…


'Altri abbracci' è un mio testo


​Tema in rilevanza: ciò che una volta era così scontato e alla portata di tutti è vissuto come "merce preziosa" in questo periodo in cui ci si deve proteggere un po' da tutto, anche da un abbraccio...


Ho scelto questa foto perché: sottolinea il carattere Universale dell'abbraccio. Abbraccio te e contemporaneamente abbraccio me stessa/o e tutto il mondo che ci comprende.



28 visualizzazioni